Il presidente della Consulta delle Famiglie della Val di Fassa al presidio di Roma dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose

Da il 23 ottobre 2011

Questo articolo è già stato letto 1173 volte!

Mercoledì 12 ottobre 2011 l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose ha tenuto un presidio a Roma fuori da Palazzo Montecitorio, il secondo dopo quello dello scorso 22 settembre. Nel cuore della notte, dopo aver baciato i numerosi figli, dal Trentino sono partiti Martina Stenico, che con il marito Luca sono i coordinatori provinciale di ANFN, e Fulvio Chiocchetti presidente della Consulta delle Famiglie della Val di Fassa. Il viaggio, tra occhi assonati e sbadigli, è stato condiviso con i rappresentanti dell’Alto Adige, in Piazza Montecitorio le delegazioni da tutt’Italia si sono poi incontrate. Papà e mamme poco abituati a fare clamore arrossivano dall’imbarazzo, qualcuno con passeggino vuoto e cartelli tipo “+ figli = + tasse”, altri con pentole vuote o catene a cui si sono poi legati, tutti indossavano rigorosamente le magliette che ricordavano gli articoli della Costituzione o un eloquente “ADESSO BASTA”. Telecamere e i microfoni (RAI, TV2000, Rete4, La7, ecc) sembravano più numerose dei dimostranti e il presidente Mario Sbrena ha risposto alle domande di Ansa, Radio24, La Stampa, Radio101. Sembra che anche la BBC li ha cercati e sono state avvistate le Jene. Le famiglie numerose sono tornate in piazza non per chiedere sussidi o contributi una tantum, ma per ciò che da anni l’ANFN denuncia: rispetto, giustizia, equità e il varo della riforma fiscale che tenga conto dei carichi familiari. Infatti, la situazione delle famiglie in Italia è al collasso, i dati sull’attuale crisi economica e demografica sono drammaticamente noti, manca nel nostro Paese da sempre una politica familiare organica e strutturale. Le risposte elaborate dagli organi legislativi ed esecutivi purtroppo non vanno nella direzione del sostegno e del riconoscimento della famiglia come chiaramente sancito dalla nostra Carta Costituzionale agli art. 29, 30 e in particolare 31. La manovra economica recentemente approvata stabilisce piuttosto nuove tasse e nuovi tagli indiscriminati che colpiranno principalmente proprio le famiglie, in particolare quelle con figli e tra queste maggiormente le famiglie numerose, rischiando anche di vanificare o limitare gli effetti positivi delle politiche familiari che a livello locale vengono messe in pratica. La famiglia, nucleo fondamentale del bene comune e attore esemplare di sussidiarietà, pare destinata a diventare rapidamente una “specie in via d’estinzione”, senza nemmeno ricevere le stesse attenzioni riservate agli animali protetti! La politica non sembra interessarsi della famiglia e mettere al mondo i bambini pare oggi un lusso o una colpa: siamo ancora lontani dal riconoscerli un bene per l’intera società, di inestimabile valore sociale, etico e persino economico. L’Italia sta invecchiando, sta morendo, sta perdendo i suoi bambini, i suoi giovani, il suo futuro, la sua vitalità anche economica. Nonostante lo sviluppo industriale e il duro lavoro delle precedenti generazioni, l’Italia è sull’orlo del fallimento insieme a Grecia, Spagna e Portogallo. La Francia NO, eppure da anni dedica il 4 per cento del PIL alla famiglia (in Italia è l’1,3%). Alcuni politici di maggioranza e opposizione si sono intrattenuti ascoltando ed esprimendo la loro solidarietà: Raffaello Vignali (PDL) che recentemente era intervenuto sulla stampa dichiarando “Chi fa figli produce la vera ricchezza per tutti”, il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, Massimo Polledri (Lega Nord), Lino Duilio e Antonio Misiani (PD), Savino Pezzotta , Gian Luca Galletti e il segretario UDC Lorenzo Cesa (UDC). La speranza è che dalle pacche sulle spalle si passi a fatti concreti, altrimenti non resterà altro che fare come ci insegnano i nostri figli: insistere finché non si ottiene ciò che si vuole! Sicuri di volere prima di tutto il bene del Paese. Foto in allegato. Maggiori informazioni sul sito www.famiglienumerose.org Cordiali saluti Luca De Fanti e Martina Stenico Coordinatori del Trentino 340.2666131 trento@famiglienumerose.org

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi