“L Pas del Rociador” sullo schermo di Canazei

Da il 22 agosto 2012
Immagine tratta dalla pellicola di Gabrielli

Questo articolo è già stato letto 1614 volte!

Dopo il successo della “prima” a Moena a fine luglio, seconda proiezione, venerdì 24 agosto nella sala consiliare del Comune di Canazei, del film “L Pas del Rociador”. La pellicola, in lingua ladina con sottotitoli in italiano, del regista Giacomo Gabrielli, ventitreenne di Moena, narra la storia di Giuseppe Dellantonio (conosciuto come Bepi Tasin), zio di Giacomo e veterano delle guide alpine della Val di Fassa.

Immagine tratta dalla pellicola di Gabrielli

Le immagini poetiche, girate lo scorso agosto in quattro giorni tra interni ed esterni a Moena, Pera e Canazei, accompagnate da una coinvolgente colonna sonora di Andrea Bellucci, raccontano quel modo “antico e romantico” di affrontare la passione per la montagna e le sue sfide più impervie. Tra gli interpreti del film, oltre allo zio di Giacomo, anche il padre Vigilio Gabrielli, nel ruolo del giovane Giuseppe. Alla visione del film (che dura 23 minuti), seguono intervista e dibattito con il regista, che un anno fa ha concluso gli studi a Roma alla Nuct, scuola internazionale di cinema e televisione che ammette solo venticinque studenti all’anno.

About Elisa Salvi

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi