L'Alpe Lusia di Moena si tinge d'azzurro

Da il 20 gennaio 2010

Questo articolo è già stato letto 1036 volte!

azzurri.jpgCi sarà un po’ di Val di Fassa ad accompagnare la spedizione azzurra ai Giochi Olimpici di Vancouver 2010 in programma dal 12 al 28 febbraio. Gli atleti della nazionale italiana hanno infatti a disposizione le piste della ski area Alpe Lusia, nel cuore del comprensorio Tre Valli, per allenarsi in vista dell’importante traguardo Olimpico. «L’accordo Piste Azzurre siglato con la FISI (Federazione Italiana Sci) – spiega Maurizio Sommavilla responsabile marketing della ski area Alpe Lusia – prevede che le piste della Val di Fassa, tra le quali figurano anche quelle dell’Alpe Lusia, siano messe a disposizione durante l’inverno per gli atleti della nazionale. La squadra azzurra si allenerà al mattino presto, tra le 8.00 e le 10.00, e in aree protette della pista quindi senza sottrarre spazio ai turisti e agli sciatori. Anzi per tutti i presenti diventa l’occasione per fermarsi a bordo pista e seguire dal vivo la performance dei campioni». Il team dei discesisti azzurri è guidato dal tecnico Matteo Guadagnini. «Gli allenamenti in Val di Fassa – spiega l’allenatore azzurro – non serviranno solo per mettere a punto la condizione fisica degli atleti ma diventeranno un importante test interno per consentire allo staff tecnico di sciogliere ogni dubbio e riserva sui quartetti da schierare nelle varie discipline». Sul set del Lusia sfileranno proprio tutti. Da Davide Simoncelli, tra i migliori al mondo nella specialità dello slalom, ad Alberto Schieppati, Michael Gufler, Florian Eisath e molti altri. La presenza femminile è assicurata da Denise Karbon, Manuela Moelgg, Federica Brignone e Nicole Gius che si alleneranno in vista del gigante di Coppa del Mondo di domenica a Cortina d’Ampezzo. La prossima settimana, per la precisione giovedì 28, grande spettacolo anche con gli uomini jet della discesa libera e del SuperG con la pattuglia di ritorno da Kitzbuehel guidata da Werner Hell, Christof Innerhofer, Peter Fill al rientro dal brutto infortunio, Patrick Staudacher, Stefan Thanei e molte altre giovani leve azzurre.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi