La fontana di Moena sotto tiro

Da il 7 agosto 2009

Questo articolo è già stato letto 773 volte!

fontana.JPGDecisamente non raccoglie molti consensi la fontana realizzata nella centrale piazza Sotegrava a Moena. Sono diversi i motivi per cui ospiti e residenti hanno espresso ed esprimono critiche al manufatto voluto dalla giunta comunale a coronamento della nuova piazza. Prima di tutto il materiale con cui è stata costruita la fontana, il granito, non esiste nell’area dolomitica. Ma più della materia prima, è la creazione che attira le critiche. «Un fontana più adatta a un centro commerciale che a un paese di montagna» affermano alcuni. Altri la trovano imparentata con le linee architettoniche del ventennio fascista oppure la definiscono tout court «brutta e ingombrante, di stampo ultramoderno non adatta nemmeno a una città». Le piazze rappresentano da sempre un forte elemento identitario per le persone che ci vivono o solamente ci soggiornano per le vacanze. Non per nulla ogni volta che le amministrazioni decidono di intervenire nel centro del paese sono sempre oggetto di (numerose) critiche e di (pochi) consensi. Ora la prova d’appello si sposta nella vicina piazza Ramon in parte già realizzata. Qui esiste già una fontana ottagonale in Monzonite (pietra della Valle di Fassa) e di fattura che ricorda il tradizionale “brenz” e che molti vorrebbero riutilizzare. Vivacizziamo il dibattito insererndo un commento !!

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi