Festival dei volontari di Fassa, 8° Aisciuda Ladina

Da il 24 aprile 2016
aisciuda ladina 2016

Questo articolo è già stato letto 52881 volte!

La Primavera dei volontari Aisciuda Ladina dall’1 all’8 maggio è dedicata a quanti fanno del loro un tempo libero un dono prezioso agli altri

È un festival dal programma ricco, almeno quanto le associazioni che meritatamente celebra. L’ottava edizione della Aisciuda Ladina, in Val di Fassa dall’1 all’8 maggio prossimi, non parla solo la “classica” lingua ladina, ma in particolare quella diffusa tra i volontari, un idioma comune in valle e che vanta tante declinazioni di generosità.

Le associazioni di volontariato sono infatti le protagoniste della ”Aisciuda Ladina-festa del lengaz”, evento identitario promosso dal Comun general a partire dal 2009 con la collaborazione della Scuola Ladina, l’Istituto Culturale Ladino e l’Union di Ladins con l’obiettivo di valorizzare la lingua e la cultura locale sul territorio. Diversi gli incontri proposti, nel corso della settimana, per fare il punto sul percorso compiuto e pure sugli obiettivi futuri di Croce Bianca, Croce Rossa, Vigili del Fuoco Volontari, soccorso alpino, donatori di sangue, gruppi che aiutano anziani, diversamente abili, bambini in difficoltà, missionari e i gli altri che si prodigano, in vari modi, mettendo in pratica i valori più alti del vivere civile.

Oltre alla mostra itinerante (per tutto il periodo) nelle piazze dei sette paesi, dove le associazioni hanno la possibilità di illustrare alla popolazione le loro attività, ecco i principali appuntamenti in programma a cui tutti sono invitati:

giovedì 5 maggio (ore 17), incontro nella caserma dei Vigili del fuoco di Pozza, per l’apertura ufficiale della “Aisciuda” con i saluti delle autorità, la presentazione delle associazioni e le spassose “Bertol Comics”, storie disegnate dagli studenti delle medie coordinati dal professor Manuel Riz;

venerdì 6 maggio l’attività coinvolge principalmente i ragazzi delle scuole superiori che illustrano gli importanti progetti di VIF, la rete di solidarietà della Scuola Ladina di Fassa (specie l’Health project) e prosegue alle 20.30 all’Oratorio di Pozza con la proiezione del filmato dello spettacolo teatrale “Cendrejina”;

sabato 7 maggio, dalle 15, al centro di protezione civile di Canazei si svolgono le “Olimpiadi della solidarietà” (iscrizioni al Servizio linguistico del Comun general entro il 29 aprile al numero 0462762158 oppure per mail cultura@comungeneraldefascia.tn.it), per divertirsi con giochi alla portata di tutti, cui seguono alle 19.30 la “cena della solidarietà” e, alle 21, la musica e i balli dei Banderes (ingresso con libera offerta; iscrizioni sempre al Servizio linguistico del Comun general). Di nuovo quindi un’edizione capace di portare una vera ventata di primavera, con idee e progetti interessanti, alla popolazione fassana.

aisciuda ladina 2016 dav

aisciuda ladina 2016 ret

 

 

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi