La Scuola Ladina di Fassa alla finale First Lego League 2017

Da il 30 gennaio 2017
Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa2

Questo articolo è già stato letto 36479 volte!

Conquistando per il terzo anno consecutivo il pass per finali nazionali della competizione della First Lego League, il gruppo di robotica della Scuola Ladina di Fassa si riconferma anche in questo 2017 come realtà dal forte potenziale educativo, ricca di entusiasmo e di talenti.

La gara che coinvolge migliaia di ragazzi di oltre 70 nazioni dei cinque continenti, ha visto svolgersi sabato scorso 28 gennaio la prima fase di selezione per le scuole del Nord-est a Reggio Emilia, nella suggestiva sede della Kohler, azienda leader nella realizzazione di motori per macchine agricole. Ciascuna squadra iscritta alla competizione si è dovuta impegnare nel corso dell’autunno nella realizzazione di diversi lavori, ognuno dei quali ha avuto un suo peso per decretare i migliori team che hanno potuto accedere alla fase nazionale.

Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa3

Anzitutto i gruppi di giovani amanti della tecnologia e delle scienze si sono adoperati nella progettazione e costruzione di un robot con i celebri mattoncini colorati Lego, strutturato per riuscire a svolgere nel minor tempo possibile le diverse missioni proposte sul tavolo di gara inviato dagli organizzatori del concorso. Sulle diverse parti costituenti il loro personale robot e sulla programmazione che permette i suoi spostamenti, le squadre hanno dovuto preparare una relazione tecnica che hanno presentato di fronte ad una giuria di esperti del settore.

Grande impegno è stato profuso dai ragazzi anche nella realizzazione di un Progetto scientifico, il cui tema quest’anno era “Animal allies”, l’alleanza proficua tra uomo e animali. Le due squadre della Scuola Ladina, in tutto circa 30 giovani dei diversi licei di Fassa, si sono impegnate in due ambiti diversi, ciascuno legato al territorio, tentando di risolvere alcune problematiche presenti nelle nostre vallate, presentando qualche interessante soluzione innovativa. Il gruppo delle “Gome Neve”, grazie all’esperienza accumulata nelle passate edizioni,  è riuscito a realizzare un progetto sull’avifauna locale, che i giudici hanno  molto apprezzato e che ha consentito ai ragazzi di superare la selezione Nord-est.

Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa4

Con il coinvolgimento di allevatori locali, appassionati, esperti del settore e guardiaboschi, i giovani hanno dato vita ad un progetto che ha saputo evidenziare come l’uomo, che negli anni ha sottratto habitat e spazi ai numerosi uccelli che popolano le nostre zone, possa invece essere d’aiuto alle diverse specie di volatili, contribuendo a creare spazi utili alla nidificazione. I ragazzi hanno voluto sottolineare però anche come le comunità locali possano trarre beneficio dalla presenza di volatili sul  territorio, con alcune idee, in parte già attuate, altre da concordare e concretizzare con le istituzioni locali.

In particolare il gruppo si è impegnato nella costruzione di casette in legno per uccelli di piccola taglia con gli anziani della Casa di riposo di Vigo di Fassa, avviando una sorta di pet therapy, grazie alla quale i residenti della “Ciasa de Paussa” potranno occuparsi insieme ai ragazzi della cura e del mantenimento dei volatili che andranno a nidificare nelle casette poste accanto alla loro struttura. Oltre a questo, i ragazzi hanno progettato lungo il sentiero “Sora i pré” tra Vigo e Pozza un percorso tematico, che hanno chiamato “Birdtown”, riguardante l’avifauna presente sul territorio.

Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa6

Il percorso, oltre a costituire un’attrazione turistica che grazie ad una proficua collaborazione con le istituzioni si spera possa essere predisposta, potrà costituire uno spazio idoneo al posizionamento di casette per gli uccelli, i quali a loro volta potranno contribuire in maniere ecologica alla pulizia dei campi presenti in quelle zone, liberandoli da bruchi, insetti e altri parassiti.

Il gruppo delle “Gome veie” , i ragazzi dei licei di Fassa che per la prima volta hanno partecipato alle gare di robotica, nel loro progetto scientifico hanno trattato invece lo scottante tema della forte moria delle api, che negli ultimi anni ha visto calare drasticamente i numeri legati al lavoro dell’insetto impollinatore per eccellenza. Grazie alla collaborazione con l’associazione apicoltori di Fassa e Fiemme, il gruppo ha pensato di organizzare attività di sensibilizzazione all’interno della scuola e per la popolazione sull’importante ruolo ecologico svolto dall’ape e su come i contadini, gli amministratori e ciascuna persona possano contribuire ad una buona sopravvivenza delle api, quantomeno a livello locale.

Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa2

Nonostante i riscontri positivi ottenuti dai giudici e i buoni risultati conseguiti con il robot e col progetto tecnico, la squadra dei “più piccoli” non ha superato la selezione, ma è già carica e pronta per ripresentarsi all’edizione 2018 della competizione.

Un forte ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito a consentire il raggiungimento di questo importante traguardo, in primis i ragazzi, la Scuola e la Sorastant Mirella Florian, i docenti, gli esperti e i tanti appassionati che con il loro contributo hanno contribuito a motivare e a erudire i ragazzi.

Il 3 e 4 marzo a Rovereto si terranno le fasi nazionali della First Lego League; in questa occasione una trentina di squadre provenienti da tutta l’Italia si contenderanno i posti per partecipare alle gare mondiali che si svolgeranno negli Stati Uniti nella prossima primavera. Sognare non costa niente.. E con un gruppo così, tutto è possibile!

   Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa5

Gruppo Robotica - Scuola Ladina di Fassa1

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi