I frutti di Amoris Laetitia a Pozza di Fassa

Da il 21 luglio 2017
pozza di fassa

Questo articolo è già stato letto 42512 volte!

A Pozza di Fassa giovedì 27 luglio il dibattito sull’impatto del testo di Papa Francesco 

nella seconda festa di Vita Trentina e Avvenire.

Intervengono il direttore Tarquinio, il responsabile Cei Gentili, l’esperto Moia e i coniugi Matassoni 

Si presenta come una verifica di livello nazionale sull’impatto della “Amoris laetitia” di Papa Francesco il dibattito di grande interesse familiare e pastorale organizzato in val di Fassa per la seconda festa del quotidiano Avvenire e del settimanale Vita Trentina a più di un anno dalla pubblicazione dell’esortazione post sinodale.

Giovedì 27 luglio alle ore 21 presso l’oratorio di Pozza di Fassa,  nell’ambito della rassegna “Ispirazioni d’estate” promossa dal decanato di Fassa,  la serata aperta a tutti è introdotta dal direttore di Avvenire Marco Tarquinio. Segue il dibattito sul tema “I frutti di Amoris Laetitia”, moderato dal direttore di Vita Trentina e radio Trentino inBlu Diego Andreatta, al quale intervengono i coniugi trentini Lucia e Marco Matassoni, uditori laici al Sinodo dei Vescovi, il direttore dell’Ufficio nazionale Cei per la Famiglia don Paolo Gentili  e il caporedattore di Avvenire Luciano Moia, caporedattore del mensile “Noi Famiglia & Vita”.

Durante l’incontro sarà presentato il  monitoraggio sulla ricezione dell’Amoris Laetitia nelle diocesi italiane e saranno discussi i possibili sviluppi delle “strade di felicità” indicate dal Papa.

pozza di fassa

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi