Vigili del Fuoco all’opera per recupero auto al Passo Fedaia

Da il 4 giugno 2015
vigili del fuoco, recupero auto passo fedaia4

Questo articolo è già stato letto 35138 volte!

I Vigili del Fuoco di Canazei sono entrati in azione ieri sera alle ore 18.00 con 12 uomini e 4 mezzi per il recupero di un’autovettura finita in un burrone nella zona del Passo Fedaia.  

Ci sono volute quasi sei ore di lavoro per recuperare la vettura con l’ausilio dell’autogru dei Vigli del Fuoco di Trento. Le operazioni si sono concluse intorno alle 23.45.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

Un errore alla guida che è risultato fatale, perlomeno per la bella Golf finita per 80 metri nel burrone e praticamente distrutta nello schianto contro le rocce. Lo spettacolare incidente è accaduto ieri pomeriggio poco distante dal passo Fedaia, all’ultima piazzola di sosta prima della galleria che poi porta al valico che mette in comunicazione il Trentino con il Bellunese, la valle di Fassa con l’Agordino.

Proprio al confine provinciale, una turista tedesca non ha resistito alla tentazione di immortalare le bellezze mozzafiato del paesaggio. Probabilmente catturata dalla maestosità della Marmolada la donna, che si trovava seduta in auto con la portiera aperta, con il corpo mezzo dentro e mezzo fuori con l’intenzione di scattare una fotografia, ha fatto un errore imperdonabile. In pratica, accostata con l’auto nella piazzola di sosta, ha lasciato l’auto accesa.

Essendo una macchina con il cambio automatico e non avendo la signora inserito la marcia, l’auto si è messa in movimento. La signora, spaventata, anziché cercare di tirare il freno a mano e bloccare così la vettura, si è buttata fuori dalla stessa lasciando che la Golf finisse la sua corsa nel burrone, un’ottantina di metri più a valle. L’auto è stata gravemente danneggiata dalla discesa a tutta velocità e alla signora non è rimasto altro da fare che chiedere aiuto ai passanti.

vigili del fuoco, recupero auto passo fedaia4

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi