Tetes de Bois a Moena

Da il 5 luglio 2009

Questo articolo è già stato letto 940 volte!

[youtube eR2f6fSh1Bw]
Concerto bagnato, ma sempre di grande effetto, quello del gruppo romano “Tetes de Bois” alla Malga Bocche, sul territorio comunale di Moena in occasione del secondo concerto in quota dei Suoni delle Dolomiti. E’ stato un elogio alla bicicletta (non per niente i brani musicali presentati sono stati presi dall’album “I riciclisti”) quello celebrato sui verdi pascoli di Bocche. «Sì – ha detto Andrea Satta, cantante e leader del gruppo romano – il concerto è un inno alla bicicletta che per tutti noi è il simbolo delle pulizia, delle libertà e della trasparenza». «La bicicletta è un mezzo popolare – continua Satta – ed è un po’ il simbolo della stagione più bella della nostra vita. Per tutti noi ha rappresentato il primo passo verso l’autonomia. Pensate a un bambino che per la prima volta riesce a dominare una bicicletta. E’ come imparare una seconda volta a camminare. Quello è insomma un giorno magico». I “Tetes de Bois” è un gruppo nato nei primi anni ’90 ed è uno dei più validi esempi di nuova canzone d’autore italiana.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi