«Sos!!Aiutiamo l’asino del bosco a guarire dal raffreddore»

Da il 20 settembre 2011

Questo articolo è già stato letto 850 volte!

«Sos!!Aiutiamo l’asino del bosco a guarire dal raffreddore». L’appello, piuttosto inconsueto e sibilino, si sta diffondendo sul web veicolato da una pagina di Facebook creata in Valle di Fassa. Non si tratta di far fronte al raffreddamento che ha colpito qualche animale da soma disperso sull’alpe, ma una vera e propria campagna di sensibilizzazione contro l’abitudine di gettare nell’erba i fazzoletti di carta. «L’asino del bosco» quindi è l’escursionista superficiale che lascia dietro di sé traccia del suo passaggio sotto forma di pezzo di carta spiegazzato. E sul sito se ne trovano molti di questi «fiori» bianchi, fotografati tra le foglie del terreno o abbandonati ai piedi di un albero. Una galleria della nostra maleducazione quotidiana che ha raccolto un immediato consenso. Le ricette per combattere l’indecoroso vezzo però non sono agevoli. Molti si indignano, altri sostengono la campagna diffondendo l’appello tra gli amici. C’è chi propone l’antico uso delle foglie o chi si spinge all’uso (se esistono) di fazzoletti “mimetici”. Ma la toppa è peggio del buco. Tra i partecipanti al dibattito è colto maggiormente l’aspetto “estetico” dell’inquinamento (che dura almeno tre mesi), meno i risvolti ecologici. Nessuno ha segnalato che in Italia consumiamo in un anno 11 milioni di tonnellate di carta e che un terzo di tutti gli alberi abbattuti nel mondo finisce nelle fabbriche di cellulosa. L’augurio che la mobilitazione fassana possa riportarci all’uso del vecchio fazzoletto, che è ancora la soluzione più compatibile con l’ambiente, calcolando anche l’uso di detersivo e acqua.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi