Pozza di Fassa, il Consorzio elettrico è boicottato?

Da il 19 dicembre 2010

Questo articolo è già stato letto 921 volte!

Perché il  Consorzio Elettrico di Pozza incontra tanta difficoltà ad ampliare l’area di distribuzione dell’energia elettrica prodotta? Lo chiede il  consigliere Luigi Chiocchetti in un’interrogazione scritta al presidente del consiglio provinciale. il Consorzio Elettrico di Pozza di Fassa attualmente fornisce il servizio di distribuzione dell’energia elettrica su tutto il territorio comunale di Vigo di Fassa e in parte sul territorio del Comune di Pozza di Fassa. La produzione di energia elettrica è  assicurata da due centrali idroelettriche situate una sul territorio di Pozza e una su quello del Comune di Soraga. Il Consorzio vorrebbe ampliare l’area di azione comprendendo la frazione di Pera e il territorio del Comune di Soraga. In questo modo assicurerebbe ai censiti un servizio diretto sul territorio, tempestivo e personalizzato. Nonostante il Consorzio di Pozza di Fassa abbia inoltrato apposita domanda per l’ampliamento della propria area di azione fino a oggi la Giunta provinciale non ha autorizzato tale intervento. Il consigliere Chiocchetti chiede quindi quali siano i problemi che fanno ritardare l’iter per la revisione del Piano della distribuzione.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi