Poliziotti italiani e croati sulle piste del Trentino Alto Adige

Da il 5 gennaio 2012

Questo articolo è già stato letto 1036 volte!

Pattugliamento congiunto sulle piste da sci del Trentino – Alto Adige da parte di uomini della Polizia italiana e croata. Da martedì 10 fino al 31 gennaio, in base all’accordo di cooperazione transfrontaliera siglato tra Italia e Repubblica di Croazia, squadre di poliziotti delle due nazionalità saranno presenti sulle piste delle località sciistiche dove attualmente sono più numerosi i turisti di quel Paese.Lunedì 9 gennaio alle ore 11 nel centro alpino di Moena si terrà l’incontro tra il vice direttore generale della Polizia di Stato Prefetto Francesco Cirillo e il capo della Polizia croata. Il giorno successivo, martedì 10 gennaio alle 11 al rifugio Cima Uomo al passo S. Pellegrino, saranno presentate le pattuglie che saranno operative fino al 31 gennaio. Attualmente operano 213 agenti in 53 stazioni sciistiche di tutta Italia. Il loro compito è di soccorso, ordine pubblico, ricerca di persone disperse e rilievi di legge in caso di incidenti. A loro anche il compito di sanzionare gli indisciplinati in base alla legge del 2003 che regolamenta l’attività dello sci in pista.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi