Nove persone travolte da due valanghe in Valle di Fassa

Da il 27 dicembre 2009

Questo articolo è già stato letto 917 volte!

valanga.jpgDue valanghe hanno travolto nove persone in Val Lasties -Trentino, Valle di Fassa. Il bilancio è tragico. Due sono i dispersi, quattro gli alpinisti deceduti, due i feriti lievi. Ieri due persone, nonostante il marcato pericolo (livello 4), hanno intrapreso un’escursione in Val Lasties, profondo solco tra il gruppo del Sella e il Pordoi. Sembra volessero salire un cascata di ghiaccio. Verso sera è stato dato l’allarme: in quella zona era stata osservata una valanga dove finivano le tracce dei due alpinisti. Una squadra del Soccorso Alpino composta da sette uomini è partita da Canazei ed è arrivata in vetta al Pordoi con la funivia. Di qui è scesa al rifugio Forcella è ha infilato, verso le ore 18, lo stretto vallone che porta in Val Lasties. Purtroppo il manto nevoso, reso instabile dalle recenti precipitazioni, li ha sommersi. Illeso Roberto Platter 43 anni guida alpina e maestro di sci di Canazei che ha dato subito l’allarme. Martin Riz grande campione di scialpinismo e Sergio Valentini, alpinista himalayano, sono stati travolti e feriti ma in maniera non grave. Per il resto della squadra non c’è stato scampo. Sono rimasti uccisi per traumi e soffocamento Diego Perathoner, 42 anni, responsabile delle piste della SITC (Società incremento turistico Canazei); Erwin Riz, 38 anni, guida alpina e tecnico di elisoccorso; Alex Dantone, 39 anni dipendente del Servizio viabilità della Provincia di Trento; Luca Prinoth. 44 anni, guida alpina e maestro di sci. L’allarme ha fatto convergere al rifugio Forcella le squadre di soccorso di tutta la Valle di Fassa che hanno recuperato i feriti ma non hanno proceduto al trasporto dei corpi dei compagni per il rischio elevato di ulteriori slavine. Dei due alpinisti rimasti sotto la prima valanga non si hanno notizie e sono dati per dispersi. Oggi gli elicotteri bonificheranno la zona e le squadre di soccorso procederanno al recupero delle salme.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi