Moena: tentativo di intrusione nella casa del sindaco

Da il 28 aprile 2010

Questo articolo è già stato letto 845 volte!

casaeffraz.JPGIgnoti hanno tentato d’introdursi nella casa del sindaco utilizzando un piccone. Con la punta dell’attrezzo gli sconosciuti ( o lo sconosciuto) hanno cercato di forzare la robusta inferriata metallica che protegge la porta della cucina che si affaccia su un terrazzo a piano terra. Il tentativo è fallito e il piccone è stato abbandonato in prossimità della porta. Ora gli inquirenti indagano su un tentativo di furto in appartamento ma non scartano l’ipotesi che si tratti di un atto dimostrativo da collegare alle prossime elezioni comunali. A dare l’allarme ieri lo stesso Riccardo Franceschetti rientrato a Moena dopo alcuni giorni di vacanza trascorsi con la famiglia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale stazione che hanno raccolto l’utensile (di proprietà dello stesso sindaco) per l’analisi delle impronte. Le ipotesi in campo sono due. Potrebbe trattarsi di un ladro (o di ladri) piuttosto inesperti che invece di lavorare di fino sulla serratura hanno tentato con la forza di aver ragione di una inferriata piuttosto robusta. Potrebbe trattarsi anche un atto intimidatorio da collegare alle prossime elezioni comunali. Già nella scorsa settimana il volto di Sonja Venturi, della lista “Il loto”, era stato sfigurato sui manifesti elettorali. Nonostante le tre liste in lizza stiano affrontando la campagna elettorale con un’impeccabile “bon ton” potrebbe esserci qualche esagitato che vorrebbe alzare il clima del confronto. La casa del sindaco Franceschetti era stata presa di mira nello scorso autunno. In quel frangente i ladri, (qui le testimonianze indicano più persone) avevano fatto sul serio. Dopo aver parcheggiato nei pressi del condominio “Col dei soldai” i ladri, erano penetrati all’interno forzando una porta. Avevano asportato gioielli, tappeti e capi di vestiario tralasciando invece la strumentazione elettronica.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi