Moena. Si punta a una seconda centralina sul Rio S. Pellegrino

Da il 2 aprile 2009

Questo articolo è già stato letto 587 volte!

riopellegrino.jpgL’amministrazione comunale di Moena sta lavorando per realizzare una nuova centralina idroelettrica sul torrente S. Pellegrino. Ora C’è il via libera della Provincia perché il Comune di Moena appronti un progetto definitivo sull’opera. Se il disegno andasse in porto sarebbe il secondo impianto realizzato sul torrente. Il primo è in funzione dall’estate del 1992 ed è stato realizzato dalla Sem (Società elettrica moenese) consorzio in mano a privati con una partecipazione del 5% del Comune di Moena. Il prelievo dell’acqua avviene tramite una griglia nei pressi della stazione di partenza della funivia dell’Alpe Lusia, mentre le turbine sono alloggiate in una costruzione in strada de Longiarf, alla periferia est del paese. L’alternatore eroga una potenza media di 1131 Kw/h e l’energia è utilizzata dal alcune realtà produttive del paese. Il secondo impianto dovrebbe essere collocato più a monte ma non si conoscono ancora i dati tecnici. A suo tempo la locale associazione pescatori si era dichiarata contraria all’opera perché andava a intaccare un corso d’acqua pregiato già sottoposto a prelievi.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi