Moena. Si è presentata l’associazione “Rencureme”

Da il 15 dicembre 2010

Questo articolo è già stato letto 1949 volte!

C’è una nuova associazione di volontariato in Fiemme e Fassa. Si chiama Rencureme e  intende dare un contributo alla conoscenza e alla sensibilizzazione verso la malattia di Alzheimer, che con l’invecchiamento  sempre maggiore della popolazione, avrà impatto  progressivamente più forte  nella nostra società. Si calcola che nel 2020 nella popolazione di Fassa ci saranno almeno nuovi 100 casi. La presidente Annalisa Zorzi ha presentato l’associazione ieri sera presso l’aula magna del polo scolastico di Moena con una serata dal tema “Conoscere e convivere con le malattie dell’invecchiamento cerebrale’.La serata è iniziata con  la testimonianza di alcuni  famigliari ma ci sono state anche relazioni mediche che hanno illustrato l’importanza della diagnosi precoce e il ruolo della struttura socio sanitaria in valle. L’incontro ha avuto lo scopo di richiedere ai soggetti politici maggiore attenzione verso questo tipo di patologia che grava talvolta pesantemente sulle famiglie colpite. «E’ stata l’occasione – ha detto Annalisa Zorzi – per sottolineare la necessità di attrezzarsi meglio  sul territorio affinché le generazioni mature ed anziane godano sempre di rispetto, cure e dignità anche quando la fragilità si faccia  prepotentemente sentire,  affinché  questo non sia solo un problema individuale ma una questione di tutta la comunità che se ne “prende cura”».

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi