Moena. E' morto il maestro banda Paolo Chiocchetti

Da il 9 maggio 2010

Questo articolo è già stato letto 928 volte!

paolochiocchetti.JPGPaolo Chiocchetti, 55 anni, maestro del locale corpo bandistico è stato ritrovato questa mattina senza vita nel proprio appartamento. Un malore notturno gli è stato fatale. Inutile il soccorso portato dai volontari della Croce Rossa, infermieri e medico. A dare l’allarme il fratello Aldo che condivide lo stesso alloggio. Al risveglio ha cercato di entrare in cucina per fare colazione ma, dopo aver aperto con fatica la porta, ha trovato sul pavimento il corpo senza vita del fratello. La notizia è subito trapelata in paese perché il maestro banda, soprannominato scherzosamente “Sancho”, è persona nota e ben voluta. Era elettricista di professione ma la sua passione rimaneva la musica, aspetto che condivideva con il fratello Luigi, consigliere provinciale ladino e direttore del coro Enrosadira. Da 27 anni guidava con successo la banda comunale di Moena, uno degli storici complessi bandistici della Valle di Fassa. La formazione, nata nel 1854, vanta una storia lunga e ricca di aneddoti. Fin da giovane Paolo Chiocchetti era diventato membro della banda dimostrando subito grande talento. Subentrato alla direzione musicale nel 1983 a Fiorenzo Brigadoi di Predazzo non ha mai interrotto il suo servizio. Ormai era tradizione vederlo alla guida della sua banda o sul podio indossando calzoni e calzettoni blu, panciotto rosso,camicia bianca, frac color caffè e tuba nera. Era una persona schiva e modesta, dotata però di grande senso dell’umorismo e di fine sensibilità musicale. Il suo complesso era in grado di affrontare marce militari, inni religiosi, pezzi classici di musica jazz e leggera. In tutte le occasioni ufficiali e nei calendari delle manifestazioni estive la banda di Moena è sempre stata presente ad animare gli eventi raccogliendo grandi consensi e forte simpatia. Sotto la sua guida la banda aveva partecipato a molti appuntamenti in varie città italiane e anche all’estero. Moena, oltre alla perdita di un amico, deve ora far fronte a una non facile successione. I funerali sono stati fissati per martedì a ore 14 presso la parrocchiale di Moena.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi