Moena, la baita Col de Sìzer distrutta dalle fiamme sul Piz Meda

Da il 27 luglio 2014
incendio Bait de Col de Sìzer moena

Questo articolo è già stato letto 21833 volte!

“E’ successo ancora una volta, come tre anni fa a Colvere, i ricordi di tanti moenesi distrutti dal fuoco… questo è ciò che è apparso ai nostri occhi venerdì mattina alle 05:00 mentre salivamo per il censimento dei camosci sul Piz Meda.”

Questo è il breve ma inteso racconto di Leo Cocciardi di Moena che di buon mattino si recava sul Piz Meda con alcuni compagni per censire i camosci. Giunti in prossimità della baita, abituale tappa per chi sale il Piz Meda, si sono trovati davanti ad una brutta sorpresa: La baita de Col de Sizer era completamente bruciata con il tetto in lamiera che ne ricopriva ancora le braci roventi. Davvero una brutta e amara sorpresa per tutti gli abitanti di Moena e per quanti frequentano la zona.

La baita era costruita lungo il sentiero che dai Ronchi di Moena porta sul Piz Meda a 1852 m. di quota.  La Baita de Col apparteneva al Comune di Moena ed era la classica baita di montagna, rimasta intatta e inalterata dalla sua costruzione e che è servita da riparo e conforto a generazioni di sfalciatori, pastori, cacciatori e a gitanti vari.

Tutti coloro che vi passavano scrivevano due righe sul libro che c’era all’interno decantandone l’amenità del luogo. Tappa fondamentale per la dura salita sul Piz Meda dal versante San Pellegrino. Ritrovo dei cacciatori per il prozàit dopo la caccia, con un bel fuoco per scaldarsi e asciugarsi e tanti racconti.

Da oggi il Bait de Col de Sìzer non c’è più.  Purtroppo il sospetto del dolo sembra più che fondato.

incendio Bait de Col de Sìzer moena

 

piz meda moena fassa

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi