“Melaverde” tra gli allevamenti più originali della Val di Fassa

Da il 20 settembre 2012

Questo articolo è già stato letto 6009 volte!

Il fortunato programma di Mediaset, “Melaverde”, torna a raccontare ambiente, allevamento e gastronomia della Val di Fassa, domenica 23 settembre a partire dalle ore 11.50 su Canale 5. E lo fa puntando le telecamere su vacche scozzesi, yak, capre vallesi, pecore dal muso nero e lama allevati da 17 anni dai fratelli Prinoth, tra il panoramico Rifugio Friedrich August Hütte sul Col Rodella e la Val Duron. Dopo la puntata monografica sulla valle andata in onda lo scorso aprile, i produttori, la troupe guidata dal regista Michele Zito e la conduttrice Ellen Hidding (mentre l’anchorman Edoardo Raspelli è in un’altra zona d’Italia) hanno realizzato, a giugno, un lungo servizio dove Günther Prinoth fa da autentico Cicerone. Il gestore del Friedrich August illustra le caratteristiche delle docili mucche degli Highland, che vivono a 2300 metri grazie al pelo lungo che permette loro di resistere agli inverni più rigidi, e dei più selvatici yak, che Günther alleva per una vicenda legata a Reinhold Messner che svelerà ai telespettatori. Accanto al rifugio Ellen si imbatte pure in capre vallesi, pecore dal muso nero e un paio di lama “adottati”, quasi per scommessa, quattro anni fa.

Foto Apt Val di Fassa

Alla malga in Val Duron, tra Sasso Piatto e gruppo del Catinaccio, Ellen invece incontra altri due Prinoth: Lorenzo, che si occupa dell’allevamento di vacche scozzesi, capre, galline e oche, e Paolo, impegnato nello sfalcio del fieno, altra preziosa attività nelle fattorie di montagna. La trasmissione dedica uno spazio anche alla raccolta differenziata in quota e ai pannelli fotovoltaici installati dai Prinoth per produrre energia elettrica e acqua calda al presidio alpino sul Col Rodella. Le interviste agli allevatori sono inframmezzate da splendide immagini aeree della valle, che precedono anche il gran finale sulla terrazza del rifugio. Qui, Ellen si trova di fronte a una tavola imbandita di prodotti tipici di Fassa e ricette ladine, dai salumi, alla frittata di uova d’oca, al gulasch, al “grestel” preparati da Pietro, quarto fratello Prinoth, e al goloso Kaiserschmarren di Isabella, moglie di Günther.

Un bel ritratto di famiglia, con il taglio brioso che caratterizza il programma, e che svela alcuni degli aspetti più singolari della Val di Fassa.

About Elisa Salvi

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi