Maura Chiocchetti guiderà il "Grop Ladin" di Moena

Da il 1 gennaio 2010

Questo articolo è già stato letto 990 volte!

maurachiocchetti.JPGMaura Chiocchetti, impiegata presso l’ufficio linguistico del Comprensorio, guiderà per i prossimi anni il “Grop ladin”di Moena. Dopo le avvisaglie di una crisi manifestate alla vigilia dell’assemblea del sodalizio, le difficoltà sembrano ora appianate. Il nuovo direttivo, emerso dalla consultazione, ha designato la giovane Maura Chiocchetti alla guida del “Grop”, tenendo conto che ha ottenuto 39 voti su 41 schede votate. Nel direttivo è presente ancora Ruggero Chiocchetti, Maria Piccolin (eletta nonostante non fosse disponibile, a dimostrazione della stima di cui gode), Angela Chiocchetti, Enrica Zanon, Leonardo Chiocchetti. «Con sei componenti – spiega Maura Chiocchetti – abbiamo il direttivo. Se eventualmente qualcuno non accettasse l’incarico c’è anche Fabio Chiocchetti e Luca Follador che sono stati votati dall’assemblea. Ora attendiamo la prima riunione per formalizzare il risultato delle urne». Il «Grop ladin», è un’associazione che ha segnato la storia del movimento ladino di Fassa. Conta 45 anni di vita e di battaglie e probabilmente questo lungo servizio ha logorato l’idealità che ha spinto un manipolo di persone a creare dal nulla un’associazione culturale. Associazione che non solo ha contribuito a divulgare la parlata ladina ma soprattutto ha fatto crescere la consapevolezza della propria identità. Da anni il Grop ladin ha sostenuto intelligenti iniziative soprattutto in campo editoriale. Tra gli ultimi libri pubblicati “Raìsc desmenteada” di Luciano Jellici del Garber, “Sti egn a Moena” di Carlo Jellici, la “Storia de Moena” coi quadri di Mario Detomas. Lo strumento che lega però il “Grop” è il bollettino quadrimestrale “Nosha Jent” che conta oltre duecento abbonati. L’assessore alla Cultura del Comune di Moena Cristina Donei ha avuto parole di sostegno per la nuova squadra. Hanno promesso il massimo aiuto il presidente dell’Union di Ladins Silvano Ploner e il presidente dell’Istituto culturale ladino Tone Pollam.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi