Lisbona. Sebastian Cincelli va all'Esrf

Da il 2 ottobre 2010

Questo articolo è già stato letto 783 volte!

Sebastian Cincelli, il giovane studente di robotica di Pozza, non ce l’ha fatta a entrare nella ristretta rosa dei premiati alla fase finale del concorso per giovani scienziati a Lisbona. Al terzo posto si sono piazzati tre suoi coetanei di Monza che hanno elaborato un progetto in ambito matematico. Al giovane fassano e alla sua equipe di studenti alto-atesini è andato però lo speciale premio consistente in un soggiorno di cinque giorni presso un centro di ricerca europeo. Sebastian Cincelli, insieme alla sua squadra, aveva realizzato tre rover (cioè mezzi con possibilità di movimento) in grado di esplorare e mappare luoghi impervi come cunicoli, sotterranei e grotte. Dopo aver superato la selezione italiana si è recato al 22° Concorso dell’Unione europea per giovani scienziati in programma a Lisbona dove però non è riuscito a sbaragliare la concorrenza di 85 proposte, provenienti da 37 nazioni. Potrà comunque accedere per una settimana al prestigioso ESRF (European Synchrotron Radiation Facility) presso Grenoble. Il centro, finanziato da 19 paesi europei, è una delle più potenti sorgenti di raggi X utili per l’esplorazione di biomolecole, nano materiali, resti fossili o provenienti dal patrimonio artistico. Ogni anno sono seimila i progetti europei che si avvalgono della potente sorgente di luce per esperienze più varie. Nel corso della premiazione la commissaria europea per la Ricerca, l’innovazione e la scienza Máire Geoghegan-Quinn ha detto: «È investendo in giovani talenti ricchi di nuove idee e offrendo loro le migliori opportunità per intraprendere una carriera scientifica che faremo dell’Europa una protagonista nel mondo della scienza e costruiremo una vera Unione dell’Innovazione. Sono giovani come quelli che hanno partecipato a questo concorso che ci aiuteranno a dare forma al futuro: credo che affidandoci a loro saremo in buone mani».

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi