La Consulta delle famiglie di Fassa: genitori e insegnanti fate il vostro lavoro

Da il 24 novembre 2009

Questo articolo è già stato letto 1242 volte!

fam.jpgLa Consulta delle Famiglie di Fassa interviene sui “giochi pericolosi” segnalati tra gli studenti della valle. Un passatempo morboso copiato da Internet e finalizzato a interrompere momentaneamente la circolazione del sangue che va al cervello. Un allarme che ha preoccupato molto famiglie e docenti «Da qualche tempo – afferma Fulvio Chiocchetti, coordinatore della Consulta – assistiamo nelle strade, nei luoghi di ritrovo, ma anche nelle aule scolastiche, alla crescita di “fenomeni” dagli inquietanti risvolti morali e sociali. La cronaca ci restituisce comportamenti sempre più problematici degli adolescenti e la difficoltà della società adulta a fronteggiare tali fenomeni. Politici, sociologi, psicologi, giornalisti spendono sull’argomento fiumi di parole, ma le analisi e i dibattiti non bastano: occorre intervenire con efficacia e urgenza». Se i ragazzi si trasformano in bulli arroganti o addirittura in giovani delinquenti, per Fulvio Chiocchetti, lo si deve alla latitanza dei genitori e all’inerzia degli insegnanti. A dimostrarsi inadeguati sono soprattutto i padri, spesso assenti o troppo deboli. L’eccessiva indulgenza, l’appagamento di ogni capriccio, l’incapacità di correggere e castigare sono all’origine dell’infantilismo e dell’irresponsabilità di molti giovani. « Quindi – conclude – il principale antidoto raccomandato è tanto semplice da prospettare quanto arduo da applicare: uomini e donne non possono più limitarsi a essere genitori, devono saper diventare veri padri e vere madri. Per questo non devono improvvisare ma farsi aiutare per imparare a svolgere questo difficile “mestiere”. E’ opportuno quindi impegnare il giusto tempo all’ educazione dei figli ma anche al rapporto di coppia sapendo cogliere l’occasione di eventuali incontri formativi, organizzati in valle, che potrebbero essere più partecipati. Nello stesso tempo anche la scuola deve svolgere a pieno il suo compito formativo ed educativo». In Valle di Fassa è attiva da tempo una fruttuosa collaborazione tra l’Istituto comprensivo ladino di Fassa e la Consulta delle Famiglie.
Questa sera a ore 17.00 presso l’Auditorium delle Scuole medie di Pozza di Fassa è in programma il quinto e ultimo incontro legato alla formazione dei genitori. Il tema è dedicato al mestiere dei nonni

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi