La 19ª Sellaronda Skimarathon slitta al 14 marzo

Da il 18 febbraio 2014

Questo articolo è già stato letto 1774 volte!

Considerate le abbonanti precipitazioni nevose dell’ultimo periodo e le condizioni meteorologiche poco favorevoli di questi giorni, per garantire la sicurezza lungo tutto il tracciato, gli organizzatori della Sellaranda Skimarathon hanno deciso, in occasione del briefing pre-gara del 17 febbraio, di posticipare l’importante appuntamento scialpinistico, in programma il 21 febbraio, al prossimo venerdì 14 marzo.


La sfida, giunta alla 19ª edizione, prende il via, con uno spettacolare start in linea dei concorrenti, dal centro di Canazei (ore 18) – che ospita pure il traguardo (i primi sono attesi all’arrivo verso le ore 21.15) – dove viene steso un candido tappeto lungo le strade per i partecipanti che gareggiano a coppie, munite di lampada frontale e pelli di foca per i tratti in ascesa. La Sellaronda Skimarathon, che si sviluppa lungo un impegnativo saliscendi tra i quattro passi dolomitici (Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo) e le valli ladine (con passaggio nei paesi di Selva Gardena, Corvara, Arabba e Canazei), vede gli scialpinisti superare un “anello” di 42 km, con dislivello complessivo di 2700 metri.


Sellaronda Skimarathon - gara di sci alpinismo in notturnaLe 500 squadre, maschili e femminili, iscritte alla Sellaronda 2014, valida anche come prova della Coppa delle Dolomiti, devono quindi attendere altre tre settimane per sfidarsi e tentare di migliorare i tempi dell’edizione 2013, in particolare quello delle donne. Infatti, un anno fa, la coppia, formata da Francesca Martinelli e Mireia Mirò, ha concluso il giro nel tempo record di 3 ore e 53’, mentre gli uomini vincitori, il valdostano Dennis Brunod e il friulano Tadei Pivk, hanno impiegato 3 ore, 18’ e 37″, non lontani dal record maschile stabilito da Guido Giacomelli e Hansjörg Lunger che, nel 2008, hanno chiuso la gara in 3 ore 15’ 07’’.

Immagini: R. Brunel, Archivio Sellaronda Skimarathon e Archivio Apt Val di Fassa

About Elisa Salvi

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi