In ricordo di Vincenzo Cozzolino

Da il 8 giugno 2012

Questo articolo è già stato letto 1079 volte!

Lunedì 18 alle 11, al Centro alpino della Polizia di Stato, si svolgerà una cerimonia commemorativa in memoria del 40° anniversario della scomparsa della Guardia di Pubblica Sicurezza Vincenzo Cozzolino, morto durante l’ascesa della “Torre di Babele” parete nelle Dolomiti Bellunesi. Malgrado la giovane età l’alpinista, appartenente alla Scuola di Moena, aveva portato a termine numerose ascensioni in solitaria passando alle cronache come uno dei precursori dell’arrampicata sportiva. L’importanza della figura di questo alpinista di origine triestina, è stata ricordata recentemente dalla Regione Friuli Venezia Giulia che ha prodotto un film dal titolo “Fachiri – echi verticali”, dal nome di una via alpinistica aperta da Cozzolino. In sua memoria sarà inaugurata una palestra di boulder che sarà impiegata per i corsi di formazione. Per l’occasione saranno presenti le massime autorità della Provincia di Trento e una rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia .

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi