Il "cuore" di Moena liberato dal traffico

Da il 2 luglio 2009

Questo articolo è già stato letto 2768 volte!

moenaturistica.JPGLa giunta comunale punta a ridurre il traffico nel centro e l’associazione commercianti rilancia. A partire da ieri, primo luglio, il “cuore” di Moena, cioè le due piazze centrali unite dal ponte sull’Avisio sono state interdette al traffico dalle 20.30 alle 23. Questo avverrà ogni giovedì d’estate. Nel mese di agosto poi è prevista la chiusura delle piazze, nello stesso arco temporale, ma in maniera consecutiva dal 6 al 22 agosto. Si tratta di un atto di fiducia nella nuova idea di mobilità che l’amministrazione comunale intende concretizzare con l’avvento della circonvallazione. Un tempo, parliamo di almeno venti anni fa, molti commercianti scuotevano la testa quando si parlava loro di riduzione del traffico in paese. Anni di code asfissianti hanno evidentemente modificato il punto di vista. Ora si scommette sulla gente che fa salotto nelle piazze finalmente libere dal traffico. Molti i negozi che intendono riaprire i battenti in questa fascia oraria fiduciosi che, nonostante l’onda lunga della crisi, è ancora possibile fare affari. Il blocco del traffico nelle due piazze obbligherà le auto a percorrere strada de Fachin per raggiungere sia la parte ovest che nord dell’abitato e un impegno prolungato della Polizia municipale che avrà il compito di convincere i riluttanti alle nuove regole. Nel corso dell’ultima seduta il consiglio comunale ha approvato l’istituzione del servizio urbano turistico che è stato affidato con trattativa diretta al Consorzio trentino autonoleggiatori di Trento. Nel periodo estivo un mezzo da 29 posti circolerà all’interno del paese ogni ora. Tre le direttrici servite. La prima da Navalge collegherà piazza Ramon, la frazione di Someda e di Pezzè. La seconda linea passerà da piazza Sotegrava, Ciampian, il rione Madonnina, con rientro sempre al parcheggio di Navalge. L’ultima tratta servirà piazza Scopoli e la frazione di Sorte per spingersi fino al campo sportivo. Il costo giornaliero del mezzo è di 2 euro, 10 l’abbonamento settimanale mentre l’importo di quello stagionale sarà di 50 euro. «Il bus navetta non servirà solo ai turisti – ha spiegato il sindaco Franceschetti – ma sarà utile anche alla gente di Moena, specialmente a quella in età». Il mezzo pubblico circolerà per otto ore al giorno divise equamente tra mattino e pomeriggio e sarà particolarmente utile nel mese di agosto quando l’afflusso turistico toccherà punte molto elevate. C’è il timore che il parcheggio di Navalge non riesca a contenere tutte le auto e sarà quindi necessario creare un’area di sosta alternativa all’ingresso sud del paese. Il mezzo pubblico funzionerà anche come navetta per il centro. La sfida è alta ma la delibera, passata all’unanimità, testimonia che non ci sono tentennamenti sulla strada intrapresa.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi