Il circolo anziani ha vent’anni

Da il 24 ottobre 2011

Questo articolo è già stato letto 1070 volte!

Il circolo anziani e pensionati compie vent’anni. Era proprio il mese di ottobre quando un gruppo di persone sensibili ai problemi sociali si era radunato per verificare la possibilità di istituire anche a Moena una iniziativa orientata alla terza età. Già nel 1989 il parroco di allora, don Giuseppe Seppi, aveva fatto predisporre nel progetto di ristrutturazione del vecchio oratorio l’inserimento di uno spazio per ospitare quella che poi è diventata la sede del sodalizio. Il primo nucleo fu guidato dal compianto Giacomo Ganz che se ne era assunto la presidenza provvisoria. Dal 1992 la guida passò per nove anni a Maria Daprà. Nel suo indirizzo di saluto Ilario Bez, presidente dal 2001, ha ricordato le tante persone che hanno dato vita e sostenuto l’iniziativa nel tempo. «In vent’anni – ha detto – tante cose sono state fatte. Ci sono stati momenti di grande attività ed entusiasmo, altri, come quest’ultimo, di strascicato tran tran . Uno dei motivi per cui ho chiesto al direttivo di festeggiare la ricorrenza e proprio quello di tentare un rilancio. Purtroppo il circolo non è più quello dei primi tempi e se non i sarà un nuovo incremento di presenze, specialmente per i turni di apertura, dovremo necessariamente ridurre il funzionamento a soli due, tre giorni alla settimana come avviene per altri circoli ». L’incontro conviviale si è svolto presso i Centro alpino della Polizia di Stato.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi