Franchini espone a Fuciade

Da il 13 luglio 2010

Questo articolo è già stato letto 1127 volte!

rifugiofuciadebolg.JPGIl rifugio Fuciade, condotto da Sergio Rossi e consorte Emanuela, conferma la sua vocazione per l’arte. Fino alla fine di agosto ospita una raccolta di opere del roveretano Tiziano Franchini, architetto arredatore e per hobby anche artista. Ventiquattro ritratti olio su tela sono disposti nella sala e nelle varie salette del rifugio conosciuto per la sua felice collocazione ma anche per la rinomata cucina. Le persone ritratte sono per lo più sconosciute ma il tratto deciso del pittore Tiziano Franchini mette l’osservatore in sintonia con la psicologia del personaggio. L’artista roveretano è arrivato molto tardi alla pittura. Dieci anni fa ha iniziato timidamente a ritrarre le persone. Lo fa colloquiando direttamente con l’interessato perché il suo obiettivo è quello di andare oltre il dato visivo. Il tratto pittorico infatti è solamente uno espediente per cogliere nel suo interlocutore i dilemmi dell’esistenza. I ritratti di Franchini arricchiscono l’arredo del rifugio che possiede una stube del ‘700 e la raccolta più importante dell’arco alpino di formine in legno per dare forma burro.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi