Filippo Brunel il “cinese”

Da il 10 febbraio 2011

Questo articolo è già stato letto 1250 volte!

Gli amici lo chiamano “il cinese”, anche se è ladino doc. Non ha fattezze orientali  e neanche militanze maoiste, ormai consegnate alla storia. Il legame con le terre del Sol levante è basato su una doppia laurea specialistica in ingegneria civile ottenuta presso la Tongji University di Shangai e l’Università di Trento.  E’ la prima volta che in Trentino uno studente di ingegneria civile si mette in tasca un titolo di studio cinese. Nel mese di novembre Filippo Brunel di Soraga ha discusso la sua tesi di ingegneria strutturale sulla stima della capacità portante di telai semirigidi multipiano in acciaio davanti ai docenti dell’università Tongji di Shangai (relatore il prof. GuoQuiang Li). Ora ha concluso il suo iter universitario  anche a Mesiano (relatore prof. Riccardo Zandonini). E’ il segno dei tempi che cambiano.L’accordo di doppia laurea sottoscritto nel maggio 2008 tra l’Università di Trento e Tongji University di Shangai richiede 140 crediti totali rispetto ai 120 di un percorso normale. Di questi 70 devono essere ottenuti presso la Tongji University, comprensivi di attività seminariali, corsi di lingua cinese e la tesi di laurea. Attualmente a Trento sta completando il suo corso di studi in ingegneria una studentessa cinese.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi