Elio Sommavilla dalla Somalia:"Ancora nessuna notizia dei rapiti"

Da il 29 gennaio 2009

Questo articolo è già stato letto 1137 volte!

elio5.JPG«Non abbiamo alcuna notizia di Faaduma, Mahamuud, Alì e Maadeey. Nessuna richiesta di riscatto ci è pervenuta. Ci tormenta anche il non sapere perché sono stati sequestrati». E’ la voce di Elio Sommavilla, che dall’inferno somalo comunica ai suoi amici di Moena che non ci sono ancora notizie dei collaboratori rapiti a Mogadiscio il primo di luglio. I quattro cooperanti somali della Ong italiana “Water for life”erano stati portati via sulla strada di Mogadiscio da una banda di uomini armati. Stavano raggiungendo l’aeroporto della capitale dove avrebbero dovuto imbarcarsi su un volo per l’Italia. Erano attesi a Bolzano per ritirare il premio Alexander Langer ma nel capoluogo altoatesino non sono mai giunti. Continua intanto l’impegno sul fronte dell’educazione scolastica. Attualmente sono 35 le scuole dei villaggi che segnano ogni anno un aumento di frequenza. «Negli ultimi cinque anni – conferma Elio Sommavilla – abbiamo una crescita annua del 30%. Il successo è dovuto anche alle mense scolastiche istituite anche grazie all’intervento del Programma Alimentare Mondiale ( WFP ) tramite la fornitura di derrate comprendenti cereali,legumi e olio. Non riesco a farmi una ragione del perché il WFP non comprenda che il miglior modo per combattere la fame nell’attuale situazione somala non è far arrivare cibo e distribuirlo (ne va più ai banditi e agli approfittatori che a chi ne ha veramente bisogno…). Le necessità maggiori sono dei bambini. Nutrirli a scuola significa garantire la loro sopravvivenza, la loro educazione e permettere di mangiare un po’ di più a tutta la famiglia».

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi