Domani a Moena i funerali di don Giovanni Battista Chiocchetti

Da il 2 febbraio 2009

Questo articolo è già stato letto 1010 volte!

donchiocchetti.jpgDomani alle ore 14.00 si svolgeranno nella chiesa parrocchiale le esequie di don Giovanni Battista Chiocchetti alla presenza di Luigi Bressan, vescovo di Trento. Don Giovanni Battista era una nota figura di sacerdote. Nato a Someda, frazione di Moena nel 1925 aveva concluso ufficialmente il suo mandato di pastore nel 2004 quando aveva lasciato la parrocchia di Soraga, a cui era molto legato. Ordinato nel 1950 si era dedicato nel tempo al bene delle popolazioni di Terragnolo, Riveda, Lisignago, Capriana, Varena e quindi a Soraga dove nel 2000 aveva festeggiato con solennità il cinquantesimo di mandato. Sacerdote schietto e semplice amava definirsi “cristiano, sacerdote e missionario”. Sì anche missionario benché non fosse mai stato in terre lontane. Missionario perché si prendeva cura della “pora zent” con cui aveva un rapporto tutto particolare, ma anche per la sua sensibilità verso i confratelli che aveva scelto di operare lontano dal Trentino. Molti hanno trovato in don Giovanni Battista Chiocchetti un generoso e costante punto di riferimento. Anche dopo aver lasciato la conduzione parrocchiale aveva mantenuto i contatti fino a quando le forze lo hanno sostenuto. Aveva avuto un rapporto molto stretto con i parrocchiani di Soraga a cui ha dedicato tutte le sue energie nonostante gli anni e gli acciacchi cominciassero a far sentire il loro peso. Con il suo ritiro il piccolo centro fassano è rimasto senza parroco così il ruolo di pastore d’anime viene ricoperto attualmente dal decano di Vigo, don Erminio Vanzetta. La sua ultima comparsa in pubblico risale alla festa di S. Vigilio quando aveva partecipato alla Messa solenne, momento di incontro e di saluto dei sacerdoti che sono nati a Moena. Nonostante l’aggravamento delle sue condizioni fisiche non aveva voluto abbandonare la piccola comunità di Someda. Fino all’ultimo ha voluto restare tra la sua gente al cospetto del Catenaccio Rosengarten che si può ammirare in tutto il suo splendore proprio dalla piccola frazione di Moena.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi