Dimissioni del cordinatore della consulta delle famiglie della Valle di Fassa

Da il 15 dicembre 2011

Questo articolo è già stato letto 1093 volte!

Devo purtroppo constatare che ben pochi tra i politici, i pubblici amministratori e gli operatori economici della Valle di Fassa si sono accorti che il benessere delle famiglie giova alla crescita del territorio, sia da un punto di vista sociale che economico.

Come Consulta delle Famiglie della Valle di Fassa sono anni che “spingiamo” fortemente in questa direzione per raggiungere l’obiettivo di rafforzare sempre più l’istituzione familiare in un contesto in rapida evoluzione e ancor di più oggi tenendo in considerazione la crisi economica che sta colpendo anche le famiglie fassane in particolare quelle monogenitoriali, quelle con più figli o/e con anziani da assistere e quelle messe in difficoltà dalla perdita del posto di lavoro. Con la preziosa collaborazione del Psicopedagogista Paolo Degasperi ci siamo molto impegnati anche per dare sostegno alle famiglie dal punto di vista socio-educativo attivando un’apposita Commissione che ha lavorato in questi anni soprattutto per un’educazione alla genitorialità e alle difficoltà famigliari in genere (ricordiamo che la Valle di Fassa ha uno dei più alti tassi di disgregazione famigliare del Trentino).

Lo scorso marzo è stata approvata dalla Provincia di Trento la legge “Sistema integrato delle politiche strutturali per la promozione del benessere familiare e della natalità” e per presentare questa legge in ottobre sono saliti in Valle di Fassa l’assessore Ugo Rossi e il Dirigente Luciano Malfer e il direttore del Forum Trentino delle Associazioni Famigliari. In questa occasione la risposta della Valle è stata minima da parte degli amministratori pubblici e quasi la totale assenza da parte dagli operatori economici locali, che da questa Legge potrebbero trarre spunti interessanti e benefici economici sia diretti che indiretti.

In sintonia con gli orientamenti Provinciali, molti Comuni trentini hanno già ottenuto il Marchio Family e altri stanno avviando sul territorio provinciale tutte le procedure necessarie per conseguirne le relative certificazioni e per realizzare, assieme alle comunità, i distretti famiglia, con l’obiettivo di consolidare così sul territorio tutta una rete a sostegno della famiglia. Nella nostra Valle, a parte il forte impegno dimostrato in più occasioni da parte del Comune di Pozza di Fassa e la dichiarata assunzione di responsabilità per gli ambiti famigliari da parte del Procurador del Comun general de Fascia, Cristina Donei, si registrano ancora pochi e timidi segnali da parte di alcune realtà Comunali e solo silenzio o quasi da parte di altre. Tutto ciò accade nonostante sia presente in Valle di Fassa, unica nel Trentino, la Consulta delle Famiglie quale organismo consultivo e propositivo in materia di politiche famigliari istituito e riconosciuto dai sette Comuni della Valle e preso a modello sia come Istituzione, metodi di lavoro e che come proposte dall’ Agenzia provinciale per la famiglia.

Visto quanto sopra e per altri motivi personali, in occasione dell’assemblea del 14 dicembre, lo scrivente, dopo aver ringraziato i collaboratori, ha presentato, pur con rammarico, le proprie dimissioni da Coordinatore della Consulta delle Famiglie di Fassa. Ha comunque garantito il proprio contributo all’interno della stessa nella veste di delegato per le Valli di Fiemme e Fassa del Direttivo del Forum Trentino delle Associazioni famigliari (che rappresenta 40 associazioni famigliari del Trentino). Il sottoscritto si è dichiarato disponibile a prestare la propria esperienza per collaborare attivamente con i Comuni, gli operatori economici o altri che intendano diventare “Family Friendly” come è successo in altre parti del Trentino e quest’anno al interno del tavolo di lavoro del Distretto della famiglia della Valle di Fiemme.

Un ringraziamento particolare agli organismi di informazione che sono sempre stati attenti e sensibili alle tematiche famigliari.

CHIOCCHETTI Fulvio

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi