Convegno sulla mobilità dolce a Canazei

Da il 19 settembre 2013
convegno trasporti e turismo fassa

Questo articolo è già stato letto 9244 volte!

Domani 20 settembre, a partire dalle 14.30 al cinema – teatro Marmolada convegno su “Trasporti e turismo” promosso dall’associazione Transdolomites.

«Mobilita dolce e stop al traffico privato sono le parole d’ordine per dare un futuro al turismo» spiega Massimo Giradi, presidente di Transdolomites. «Il problema sta però nella debolezza strutturale delle Alpi e Dolomiti che attualmente non permette di puntare a un’offerta di mobilità che sia alternativa all’auto privata. Il punto di debolezza e dovuto al fatto che la raggiungibilità dei territori montani è appena sufficiente se parliamo di infrastrutture quali le ferrovie, mentre la mobilità interna quasi ovunque su gomma e un disastro.

Per il territorio alpino e dolomitico il settore turistico riveste un ruolo fondamentale a livello economico e sociale. Al problema dei trasporti ed alle conseguenze derivanti dal traffico privato, è opportuno associare l’impatto dei cambiamenti climatici sul turismo con conseguenze rilevanti per le Dolomiti nel complesso. Eppure una efficace politica dei trasporti può trasformare i fenomeni dei cambiamenti climatici anche in un’opportunità per il turismo montano attraverso un percorso di adattamento. Questi scenari devono portarci ad attivare delle strategie operative,

nel breve periodo la priorità è intervenire sull‘esistente lavorando ad ottimizzare i servizi di trasporto pubblico integrandoli, facendoli meglio interagire tra le varie provincie creando un libero spazio della pubblica mobilità. Nel medio e lungo periodo ma attivandosi sin da ora, si dovrà colmare il forte ritardo infrastrutturale delle reti ferrovie per permettere la raggiungibilità dei territori alpini e dolomitici».

Per maggiori informazioni visitate il sito di Transdolomites

convegno trasporti e turismo fassa

programma convegno mobilita fassa

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi