Confermato il direttivo SAT di Moena

Da il 19 febbraio 2011

Questo articolo è già stato letto 1780 volte!

L’assemblea elettiva della locale sezione della SAT ha sostanzialmente confermato il direttivo uscente. Si va quindi a una riconferma alla presidenza di Luigi Casanova che ha guidato il sodalizio negli ultimi tre anni. La sezione di Moena, 138 iscritti, benché numericamente contenuta è piuttosto attiva specialmente nel settore dell’ambiente e dei sentieri. «Il nostro gruppo – ha spiegato Casanova nella sua relazione – è sempre protagonista nel campo culturale e ambientale, sostenendo azioni  a favore della montagna, delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità e della difesa del territorio. Ogni nostro intervento non risponde a logiche ideologiche ma è orientato a difendere, ovunque è possibile, gli spazi rimasti liberi. Spazi liberi da infrastrutture, siano essi pascoli, foreste o territori d’alta quota. Essi rappresentano un’offerta di qualità e di benessere rivolta non solo ai residenti, ai soci della SAT ma a tutti quelli che vogliono frequentare la montagna. Moena, Perla delle Alpi non la si vive soltanto nel centro abitato. Una Perla ha bisogno di trovare uno scrigno di qualità che la custodisca». Il vice – presidente Domenico Sighel ha illustrato in maniera minuziosa il lavoro svolto sulla rete dei sentieri. Il “Grop da mont” ha in gestione 32 sentieri sul territorio comunale di Moena e Soraga per uno sviluppo di 146 chilometri. Il patrimonio sentieristico è monitorato dai volontari della sezione mentre i percorsi storici e quelli in quota sono mantenuti agibili dal lavoro infaticabile di Livio Defrancesco. Domenico Sighel ha confermato che il progetto del “Troi di Ladins” è a buon punto e potrebbe essere inaugurato nel corso dell’anno. Si tratta di un grande anello, percorribile a piedi, che abbraccia tutta la Valle di Fassa da Penia a Forno di Moena. «Nel corso del 2010 sono stati rilevati tutti i punti di posa segnaletici e riportati in mappa. La commissione coordinata dal Comun general sta lavorando alla creazione di un opuscolo tascabile contenente gli aspetti storici, culturali, ambientali e turistici delle zone attraversate. Il nuovo direttivo è composto da Luigi Casanova, Domenico Sighel, Katia Deflorian, Andrea Felicetti, Fabrizio Globo, Claudio Canal, Livio Defrancesco e Patrizio Taliani. Come revisori dei conti sono stati nominati Bruno Toniolli, Lorena Marmolada e Lucia Bampi.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi