C'è una luce in fondo alla galleria di Moena

Da il 15 ottobre 2008

Questo articolo è già stato letto 840 volte!

E’ sempre più sottile il diaframma di roccia che separa i due ingressi della galleria di Someda. Nella prossima settimana, salvo inconvenienti dell’ultimo minuto, è prevista la fine dei lavori di scavo. Così affermano i tecnici impegnati nell’ultima fatica che concluderà il lungo travaglio della circonvallazione di Moena.
E’ quindi reale l’obiettivo, più volte promesso, di aprire la strada per le vacanze di Natale. Il crollo dell’ultima parete di roccia sarà una festa per le maestranze ma passerà sotto tono dal punto di vista politico, dopo il ciclone giudiziario che ha messo in luce accordi tra l’imprenditore Collini e alcuni politici trentini. Ovviamente la galleria sarà ancora oggetto di lavori di rifinitura che tutti sperano possano completarsi entro Natale per liberare la “Fata delle Dolomiti” dal traffico vacanzieri che sceglieranno la Valle di Fassa per il Capodanno. La giunta comunale sta lavorando per riordinare i flussi di traffico di Moena, già oggetto di un ponderoso studio da parte della società SWS Engineering. L’obiettivo è quello di tenere fuori dal centro le auto, utilizzando il parcheggio di Navalge e realizzando, se possibile, altre zone di sosta. Poi il traguardo più difficile: quello di disincentivare l’uso del mezzo privato a favore di una mobilità più sostenibile. I costi economici, della strada (lunga quasi quattro chilometri) sono fermi per ora sui 53 milioni di euro. Alle risorse economiche bisogna mettere in conto poi gli accaniti dibattiti già in fase di progettazione, le lungaggini burocratiche, i crolli, le polveri e il rumore fino alla terribile esplosione di questa estate che ha mandato in frantumi i vetri delle case vicine all’imbocco della galleria. C’è anche l’occupazione di parte della bella piana di Moena e l’incisione sul versante orografico sinistro della montagna. Aveva ragione lo scrittore e giornalista Roberto Gervaso quando affermava che il progresso rende la vita più comoda, ma non più bella.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi