Candidati e programma Lista Fassa, Procuradora Elena Testor

Da il 8 maggio 2015
associazione fassa

Questo articolo è già stato letto 44502 volte!

Per ormai vicinissime elezioni del Comun General dell 10 maggio 2015, l’Associazione Fassa presenta la candidatura alla carica di Procuradora nella persona di Elena Testor.

Questi sono i candidati alla carica di consigliere:

Nr. Cognome Nome Soprannome Luogo di nascita Data di nascita
1 CROCE EZIO PREDAZZO (TN) 29.03.1957
2 DELUCA LUCIA ROVERETO (TN) 21.06.1968
3 DELUCA MARIO CRUF CAVALESE (TN) 06.09.1961
4 DELLANTONIO ALICE CAVALESE (TN) 23.03.1990
5 DELLANTONIO MARIA CRISTINA TRENTO (TN) 26.06.1976
6 DE SIRENA GIANLUIGI ROMA (RM) 30.08.1959
7 FALSER PATRIK BOLZANO (BZ) 14.06.1988
8 FONTANA STEFANO SORAGA (TN) 17.03.1965
9 FOSCO STEFANO BOLZANO (BZ) 24.02.1966
10 FRANCESCHETTI RICCARDO CAVALESE (TN) 03.04.1967
11 IORI MATTEO CAVALESE (TN) 12.06.1992
12 LASAGNA CELESTINO SAN BENEDETTO PO (MN) 01.07.1950
13 MICH ARMANDO CAVALESE (TN) 07.03.1969
14 PITSCHEIDER FRANCESCO FRANZ CAVALESE (TN) 29.03.1962
15 TOMMASELLO ELISA CAVALESE (TN) 11.11.1990

associazione fassa

Lista dei candidati con foto e descrizione

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO: 

Per le prossime elezioni del Comun General de Fascia, l’Associazione Fassa si presenta con un ambizioso progetto politico per dare a questo ente il valore e il significato che, nel corso della prima legislatura, non si è riusciti a dargli. Questo progetto nasce dalla volontà di uomini e donne che hanno a cuore il futuro della propria Valle, che con la forza dell’amore per il proprio territorio trovano tempo energia e volontà per poter cambiare la situazione che si è creata negli ultimi anni, dando un nuovo rilancio e cercando di pianificare il futuro, perché ciò che facciamo oggi sarà il futuro dei nostri giovani. Consapevoli di questa responsabilità e ricchi dell’eredità di chi ci ha preceduto proponiamo di seguito le tematiche che vogliamo affrontare e per cui ci impegneremo a trovare le concrete soluzioni.

IL COMUN GENERAL DE FASCIA, dopo 5 anni di lentezze burocratiche, ha bisogno di cambiare marcia

Dopo i primi 5 anni di rodaggio, il Comun General ha bisogno di ingranare la seconda e dare un colpo di acceleratore. Troppi sono i temi ancora in sospeso e poche le competenze arrivate dalla Provincia e dai Comuni. L’autogoverno, ambizioso progetto di cui dobbiamo ancora vedere le fondamenta, è il nostro obbiettivo che perseguiremo con tutte le nostre forze.
L’indispensabile mezzo per arrivare a questo grandissimo risultato sarà la collaborazione che instaureremo con le altre componenti politiche e il sostegno di tutti i Sindaci di Fassa.
In tempo di crisi dove i denari che vengono erogati dalla Provincia sono minori, l’impregno sarà di utilizzare le risorse con un’ottica di gestione oculata e con una visione unitaria di Valle.

Dopo l’approvazione del Piano Stralcio, dove la Provincia dimostra ancora una volta che la Val di Fassa non è sicuramente una sua priorità, si dovrà portare a termine il Piano Territoriale, inserendo le opere escluse per vari motivi dal Piano Stralcio, con una prospettiva di sviluppo della Valle che copra tutte le esigenze sociali, economiche e di tutela del territorio.

LA LADINITÀ E  LA CULTURA fanno parte di noi. Salvaguardiamo con tutte le nostre forze la nostra lingua, le nostre tradizioni, la nostra cultura, la nostra storia

Una delle competenze che il Comun General ha già in carico è quella della cultura. In questo senso si sottolinea l’importanza della salvaguardia della lingua, delle tradizioni, della cultura e storia, che sono fulcro del popolo Fassano.
In sinergia con l’Istitut Cultural Ladin, la Scola Ladina de Fascia e tutte le associazioni culturali presenti sul territorio, si lavorerà per rafforzare e valorizzare quel senso d’appartenenza che sempre più rischia di venir messo in discussione.
Sosteniamo quindi le seguenti iniziative:

  • Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico
  • Studio e salvaguardia del patrimonio etnico-antropologico
  • Valorizzazione e diffusione dei musei storici-culturali sul territorio
  • Sostegno ai principali eventi e manifestazioni etniche e culturali del territorio
  • Sostegno alle attività delle associazioni culturali (bande – cori – filodrammatiche – gruppi folk )

LA SCUOLA FASSANA deve formare i nuovi manager per la conduzione professionale delle proprie imprese

La formazione scolastica è il pilastro dello sviluppo e del futuro di una comunità.
È fondamentale quindi il ruolo delle istituzioni scolastiche per consegnare alla società giovani istruiti e dinamici, pronti a sostenere ed affrontare le sfide della vita.
Una scuola di qualità migliora il livello della società.

Il sistema scolastico della Valle di Fassa va ulteriormente potenziato aggiungendo una scuola di formazione per l’Hotellerie in grado di formare i giovani manager del settore turistico.
E’ senza dubbio importante l’insegnamento del Ladino, ma sarebbe auspicabile trovare le formule più adatte per la consegna del patentino a fine del ciclo primario dell’obbligo a chi segue con diligenza il corso relativo.

LA SANITÀ va migliorata con il potenziamento dell’ospedale di Cavalese e facilitando e incentivando la prevenzione

Un aspetto molto importante per la Valle di Fassa, come per tutte le comunità, è quello sanitario.
I servizi di pronto soccorso e medicina specialistica devono essere migliorati per raggiungere un alto livello qualitativo, adeguato ai concittadini e ai molti turisti presenti durante la stagione.

È fondamentale mantenere e migliorare il nostro più vicino ospedale, quello di Cavalese. Esso  è un servizio irrinunciabile per i cittadini di Fassa e non deve essere depotenziato. In questo ambito continua la nostra battaglia per la salvaguardia del fondamentale suo reparto di maternità.

L’Associazione Fassa inoltre ritiene molto importante la prevenzione, quindi  incentiva e promuove tutte le forme di screaming programmate, organizzando gli eventuali servizi di trasporto per raggiungere i relativi ambulatori (mammografie 3D).

LA FAMIGLIA storica ladina è formata da un padre e una madre

La famiglia è il luogo dove si nasce e si cresce, è il luogo della solidarietà in cui si genera il capitale umano. In Valle di Fassa questo è un valore storico che va mantenuto e sostenuto, attivando una serie di iniziative che vanno incontro alle famiglie quali ad esempio:

  • Politiche tariffarie a favore delle famiglie numerose
  • Sostegno ai servizi di prima infanzia, asilo nido e tagesmutter
  • Sostegno ai gruppi di mutuo aiuto per le famiglie in difficoltà
  • Raggiungimento del marchio FAMILY da parte di tutti i Comuni
  • Creazione del Distretto Famiglia in Val di Fassa

I GIOVANI sono il futuro della Valle di Fassa. Tutti i progetti che li riguardano miglioreranno la società del domani

I giovani sono il futuro di tutte le generazioni, per cui vanno incentivate e valorizzate tutte le iniziative che si rivolgono a ragazzi, adolescenti e giovani. In particolare va sostenuto e mantenuto l’importante progetto Giovani di Zona, rivedendone le modalità di attuazione e rilanciando l’attività, garantendo nel contempo una maggiore autonomia e libertà a livello burocratico e finanziario. Incentivare inoltre anche i campi estivi, l’estate ragazzi, rilanciandone l’attività e garantendo in collaborazione con le amministrazioni comunali le risorse finanziare necessarie. Altro tema di particolare importanza riguarda la creazione di spazi per i giovani come punti di interscambio e aggregazione. Infine riteniamo vada sostenuto il progetto “mi rendo utile” dedicato ad adolescenti per avvicinarli gradualmente al mondo del lavoro e al mondo associazionistico e del volontariato.

GLI ANZIANI sono una risorsa. Con la loro esperienza possono contribuire a migliorare la qualità della vita in valle

Considerato l’invecchiamento sempre maggiore della popolazione, puntiamo ad un potenziamento della RSA di Fassa, lavorando per dare l’opportunità ai residenti in Valle di avere la precedenza. Dovrà inoltre essere valutata la possibilità di un potenziamento dell’assistenza domiciliare e dell’accompagnamento a sostegno dei nuclei familiari in possesso dei requisiti previsti. Sostegno ed aiuto meritano tutte le associazioni di volontariato a favore della popolazione anziana, a chi si occupa di malati terminali o che si prende cura e aiuta nella prevenzione del decadimento cognitivo (Alzheimer). Infine vanno sostenute ed incentivate tutte le iniziative a favore dell’aggregazione e della socializzazione delle persone di età, sostenendo le attività dei circoli anziani e dell’Università della Terza età. Vediamo con favore anche iniziative ed attività che uniscono giovani ed anziani, che andrebbero incentivate ed ampliate.

LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO sono il forte scheletro portante della società Fassana

Un patrimonio inestimabile di cui dispone la Val di Fassa è costituito dal grande numero di associazioni di volontariato e dagli stessi volontari che prestano la loro opera a favore delle comunità della Valle. Queste associazioni vanno sostenute ed aiutate nell’attività quotidiana favorendo una collaborazione costante con le Amministrazioni Comunali e con gli Enti presenti sul territorio della Valle di Fassa.

IL DISAGIO SOCIALE E LE DIPENDENZE sono fattori che intaccano sempre più la nostra società

La nostra è una piccola comunità. Riteniamo molto importante che ogni cittadino si senta tutelato, ascoltato e aiutato anche nei confronti delle possibili tentazioni e dipendenze che sono sempre in agguato: la dipendenza da bevande alcooliche, gioco, internet e stupefacenti. Vanno sostenuti ed incentivati i gruppi di ascolto e di mutuo aiuto. Inoltre si ritiene molto importante un serio lavoro di prevenzione in collaborazione con le comunità locali, le scuole, le forze dell’ordine ed i social network, adottando tutti gli strumenti necessari per ridurre il disagio sociale e le dipendenze.
In particolare si ritiene importante:

  • Programmare momenti informativi
  • Incentivare nei locali pubblici proposte alcool free
  • Limitare sul territorio il diffondersi del gioco d’azzardo e premiare i locali slot-free
  • Attivare sportelli di ascolto

LO SPORT E LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE sono un settore fondamentale per la sana crescita dei nostri giovani

La pratica sportiva rappresenta indubbiamente un importante valore, indipendentemente dall’età. Agevola una equilibrata crescita psico-fisica e rappresenta un valido strumento di prevenzione e tutela della salute, oltre ad essere un indispensabile strumento educativo. L’Associazione Fassa ritiene quindi necessario promuovere e sostenere una regolare pratica sportiva. Vanno inoltre favorite e sostenute tutte le iniziative volte alla creazione di infrastrutture sportive di eccellenza in grado di dare alla Valle di Fassa impulso alla pratica sportiva e ricadute positive sul settore turistico.
In particolare riteniamo prioritaria la creazione dello Ski Stadium di Pozza di Fassa e la realizzazione di un palazzetto dello Sport. Infine vanno sostenuti e promossi tutti gli eventi sportivi sul territorio per esaltare la naturale vocazione della Valle di Fassa per le discipline sportive.
Ci piace immaginare la Valle come una grande palestra a cielo aperto, in grado di promuovere lo sport per i nostri concittadini ed anche per i numerosi turisti che ci visitano durante tutto l’anno.

Da sostenere e incoraggiare sono anche le Associazioni sportive dal punto di vista finanziario, strutturale ed amministrativo implementando la loro collaborazione con il Comun General e le amministrazioni comunali.

————————————-

Il Comun General ha delega da parte della Provincia solo su cultura e sociale, mentre per  tutto il resto l’autonomia fassana non ha voce in capitolo. Sarà a cura della Associazione Fassa attivarsi affinché si riesca ad ottenere le competenze necessarie per la gestione di tematiche prioritarie come l’economia, che dovrebbe vederci realmente protagonisti

————————————-

IL TURISMO è il pane quotidiano della Valle di Fassa. Il Comun General ha l’obbligo di trattare questo argomento con analisi, proposte e sostegno politico. Non si può delegare tutto all’APT di Valle

La valle di Fassa è un territorio ad altissima vocazione turistica e nel corso degli anni l’intero sistema economico della valle si è convertito al turismo, in modo diretto o indiretto.
E’ fondamentale e necessario quindi riportare il sistema turistico al centro della politica di sviluppo della Valle per garantire maggiore competitività e redditività delle aziende dell’intero comparto.
La valle di Fassa ha un prodotto turistico di eccellenza e rappresenta quasi un quinto dell’intero sistema turistico del Trentino. In un periodo di congiuntura economica e di difficoltà generale vanno attuate politiche di sostegno alle imprese ed alle aziende di questo settore che è trainante per l’intera economia della Provincia di Trento. A tale scopo riteniamo che sia importante rilanciare e consolidare il ruolo della nostra Azienda per la Promozione Turistica di Valle, assicurandosi che non vengano a mancare le risorse finanziarie della Provincia.
Va inoltre sempre più favorita la collaborazione tra pubblico e privato per incentivare i progetti di marketing territoriale specifici e la promo-commercializzazione del prodotto turistico.
In sintesi alcuni punti qualificanti per il rilancio del sistema turistico della Valle di Fassa:

  • Alleggerire il carico burocratico ed accelerare i tempi della Pubblica amministrazione
  • Agevolare l’accesso al credito per le aziende e per le imprese
  • Favorire al massimo l’integrazione tra settori economici (enogastronomia – agricoltura di montagna – artigianato – prodotti tipici locali)
  • Facilitare il passaggio generazionale
  • Migliorare la mobilità e le infrastrutture per rendere la nostra località più accessibile e più vivibile.
  • Attuare tutte le politiche necessarie per la destagionalizzazione (Marmolada , Terme di Pozza)

L’ARTIGIANATO E IL COMMERCIO hanno bisogno di essere valorizzati. Questi settori sono sempre gli ultimi ad essere considerati, parlando di economia Fassana

L’artigianato e il commercio in Valle di Fassa sono i settori che hanno risentito maggiormente della crisi di questi ultimi anni. Quindi è necessario avviare una politica di sostegno di queste aziende proponendo i seguenti punti per il loro rilancio:

  • Proporre delle agevolazioni per le imprese (energetica, amministrativa, fiscale)
  • Favorire la ristrutturazione e la riqualificazione energetica degli edifici esistenti
  • Favorire ed incentivare la collaborazione tra imprese locali
  • Avviare una politica di sensibilizzazione sulla popolazione che sostenga l’economia e l’artigianato locale avvalendosi delle aziende locali
  • Favorire al massimo l’integrazione e la collaborazione tra settori economici (turismo – commercio – artigianato locale)

L’Associazione Fassa ritiene importante sensibilizzare i Comuni affinché valorizzino adeguatamente il commercio nei centri storici con la realizzazione di isole pedonali e migliorando l’arredo urbano.

L’AGRICOLTURA E LE ATTIVITÀ ZOOTECNICHE sono un’importante settore che contribuisce a mantenere e valorizzare il territorio

L’Associazione Fassa ritiene che si debba proseguire con una politica di sostegno all’agricoltura di montagna, favorendo tutte le iniziative per la valorizzazione del patrimonio agricolo e nel rilancio del lavoro dei pochi contadini rimasti. Una politica attenta all’economia rurale si riflette in positivo anche nella manutenzione del territorio, infatti i contadini hanno un importante ruolo di presidio.
Le Amministrazioni Comunali ed il Comun General dovranno adottare un regolamento comune per agevolare i contadini.

UNA MIGLIORE MOBILITÀ ai nostri giorni è il fattore che può facilitare la vita di valligiani e ospiti

La mobilità in una valle turistica come la Val di Fassa è di fondamentale importanza. Inserita con numerosi territori nel patrimonio UNESCO dell’umanità da proteggere e salvaguardare, non possiamo trascurare il fattore ambientale, così caro al turismo moderno. Ecco quindi che l’Associazione FASSA intende promuovere una mobilità alternativa in corsa coi tempi, sfruttando le ultime tecnologie e annullando l’inquinamento con un servizio pubblico efficiente e ecologico.
Anche l’introduzione del car sharing e bike sharing fa parte di una politica attenta ad evitare sprechi, salvaguardando il territorio.
Un accordo poi con le valli limitrofe per la regolamentazione del traffico sui passi dolomitici è ormai diventato indispensabile e urgente.

LA TUTELA DEL TERRITORIO E PIANIFICAZIONE pensando alle generazioni future

Lo sviluppo sostenibile della Valle deve tutelare l’intero territorio, l’identità, la storia e la sua cultura.
L’Associazione Fassa ritiene necessario giungere in tempi brevi al piano di comunità di Valle per definire la pianificazione strategica in un’ottica nuova, dove finalmente i regolamenti e gli strumenti di pianificazione siano uniformati e uguali per tutti i comuni della Valle di Fassa.

LE ASUC fanno parte della nostra storia

Le amministrazioni separate di uso civico rappresentano una ricchezza per la nostra montagna. Vanno riconosciute alle ASUC la capacità di “autoformazione” e diritto di autogoverno. Questo importante lascito della nostra tradizione dei domini collettivi, va valorizzato non solo per la sua valenza storica ma anche per il loro significato di strumenti di conservazione e di corretta utilizzazione del patrimonio naturale ed economico.

LA MARMOLADA è il gioiello della Val di Fassa. Riportiamola agli antichi fasti

L’Associazione FASSA ha particolarmente a cuore il futuro e lo sviluppo di questa meravigliosa montagna, vanto e risorsa dell’intera Valle. Importante anche per la destagionalizzazione del turismo, si lavorerà per il suo rilancio, portando avanti il progetto interregionale del 2009 condiviso dai Comuni di Canazei e Rocca Pietore, realizzando tra l’altro la pista ciclo – pedonale attorno al lago del Fedaia. Fondamentale sarà la messa in sicurezza per tutto l’arco dell’anno della viabilità lungo il lago e la strada che porta al passo.

LE DOLOMITI PATRIMONIO DELL’UNESCO hanno bisogno di visibilità e valorizzazione

La Valle di Fassa è un territorio importante e fondamentale dell’area dolomitica, riconosciuta come patrimonio dell’UNESCO. Questo aspetto va maggiormente valorizzato e pubblicizzato attraverso azioni concrete. La consapevolezza di questa importante riconoscenza da parte di un Ente così prestigioso non può e non deve passare inosservata da parte dei numerosi turisti che soggiornano all’ombra delle magnifiche montagne fassane. Informazione capillare degli operatori turistici in primis e poi illustrazione e descrizione dettagliata dei siti protetti tramite pubblicazioni multilingue per valligiani e ospiti.

ENERGIA E FONTI RINNOVABILI per una Val di Fassa autonoma energeticamente

Sul tema dell’energia l’Associazione Fassa ritiene importante che si possa proseguire con una politica di incentivo verso le energie alternative e le fonti rinnovabili (fotovoltaico e pannelli solari), valutando e studiando tutte le nuove forme di fonti energetiche in un ottica di costi e benefici vantaggiosi, con l’obbiettivo di rendere la Valle di Fassa autonoma e autosufficiente.
Le centrali idroelettriche di proprietà comunale sono sicuramente un modo per arrivarci al più presto.

LA SICUREZZA DEL TERRITORIO è fondamentale per sentirci sicuri a casa nostra

Purtroppo la Valle di Fassa non è più l’oasi felice di un tempo. La piccola criminalità sta dilagando con reati tanto preoccupanti e irritanti quanto impuniti. I recenti casi di furti negli alberghi vanno a sommarsi ai sempre più frequenti furti nelle case private e appartamenti, rendendo la nostra vita sempre più incerta e in balia di delinquenti spudorati e sfrontati.
Vogliamo quindi favorite e incentivate tutte le azioni di messa in sicurezza del territorio, iniziando dall’installazione di videocamere e incentivando un maggior controllo del territorio da parte della Polizia Municipale, ora associata, coadiuvata da una rete di sorveglianza privata, possibilmente sovvenzionata.

dolomiti tv 700 x 180 .

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi