Campitello di Fassa, la “batoles de Ciampedel”

Da il 4 aprile 2015
Campitello di Fassa, le batoles del Venerdì Santo1

Questo articolo è già stato letto 27304 volte!

Tra le antiche tradizioni popolari ladine, c’è quella delle “Batoles de Ciampedel” (raganelle di Campitello) che avviene nei due giorni che precedono la Pasqua.

Il Venerdì e Sabato Santo infatti, le campane restano mute per onorare e partecipare con il silenzio alla morte di nostro Signore Gesù.  I colpi di martello sulla “brea de len” (asse di legno) stanno ad indicare i colpi di martello che Gesù ha ricevuto dai suoi crocifissori, e questo mesto e ritmico suono riporta a ciascuno quanto venne patito anche per i nostri peccati. Da qui la tradizionale sfilata per le vie di Campitello alle prime luci dell’alba per richiamare la gente a questo grande avvenimento, tanto triste, quanto attuale, che si perpetua ancora oggi nell’umanità che soffre.

Le “batoles”  sono strumenti in legno che sostituiscono le campane durante i giorni che precedono la Pasqua. La sfilata si svolge per due giorni in tre orari: le 6.00 del mattino, le 12.00 e le 18.00. Ritrovo in Piaz Veie a Campitello per poi sfilare per le vie del paese.

 

campitello di fassa le batole

Campitello di Fassa, le batoles del Venerdì Santo1

About VallediFassa.com

Blogger di www.valledifassa.com www.valledifiemme.it e www.predazzoblog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi