Bulli e vittime. Incontro per genitori a Pozza di Fassa

Da il 17 novembre 2009

Questo articolo è già stato letto 836 volte!

bullismo.jpgMercoledì 18 novembre 2009 alle ore 20.30 presso l’Auditorium delle Scuole medie di Pozza di Fassa serata dedicata al fenomeno del bullismo. “Bulli e vittime: cosa fare?” è il tema del quarto incontro promosso dagli Assessorati alle Politiche Sociali della Valle di Fassa, in collaborazione con la Consulta delle Famiglie. Bulli e vittime sono bambini o ragazzi che con certi comportamenti, soprattutto in ambito scolastico, esprimono un loro disagio. Occorre però non confondere un semplice litigio con un atto di bullismo. Un minimo di conflittualità, in un ambito di relazioni, è fisiologica e se ben gestita può trasformarsi in un’esperienza educativa perché fa capire ai contendenti i propri limiti e stimola ance la loro creatività nel trovare soluzioni accettabili per entrambi. Ciò che occorre contrastare sono invece le prepotenze intenzionali perpetrate da uno o più bambini o ragazzi più forti nei confronti di individui più deboli, prepotenze che si ripetono nel tempo. Per tenere sotto controllo il “fenomeno” del bullismo, occorre un’alleanza tra scuola e famiglia che però non sempre è facile un po’ per l’eccessivo narcisismo dei genitori di oggi che tendono a difendere troppo i figli, un po’ per l’impreparazione degli insegnanti ad affrontare adeguatamente questo tipo di problemi. Un’educazione familiare improntata all’altruismo e alla tolleranza e la creazione da parte degli insegnanti di un clima di classe caldo e collaborativo sono comunque i migliori antidoti a questo fenomeno che tocca e a volte segna la vita di molti bambini e ragazzi.

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi