Al passo S. Pellegrino camper "miracolato" da S. Antonio

Da il 20 agosto 2009

Questo articolo è già stato letto 986 volte!

camper2.JPGAvventura a lieto fine per una famiglia di turisti milanesi di passaggio sul valico tra Fassa e Biois a bordo di un camper. Mentre cercavano refrigerio sulle rive del laghetto del passo S. Pellegrino in cui si specchia la nera catena di Bocche, il loro mezzo si è messo in moto per un difetto del freno di stazionamento. Il pesante camper è sceso dalla ripida scarpata e si è bloccato nella torba che circonda il lago, tra due grandi massi. Ci sono volute molte ore per trovare un mezzo adatto (un enorme scavatore di una ditta locale) capace di trainare il camper fuori dal fango. Con grande meraviglia di tutti il mezzo non ha riportato alcun danno e si è messo in moto al primo tentativo. Solo fortuna o forse è stato lo sguardo benigno di S. Antonio da Padova, protettore del passo S. Pellegrino a graziare i camperisti che, prudentemente, hanno pensato bene di eseguire comunque un controllo presso un’officina meccanica. (Ringrazio Clod per la correzione del testo)

About Gilberto Bonani

Corrispondente giornali Trentino, Vita Trentina e Avisio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi